welcome

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Repertori sul brigantaggio

****

Guida alle fonti per la storia del brigantaggio

La Direzione Generale per gli Archivi di Stato ha reso disponibile, in formato digitale, i tre volumi della Guida alle fonti per la storia del brigantaggio. In questo interessante repertorio sono contenuti documenti - indispensabili per lo studio del brigantaggio - custoditi nell’Archivio centrale dello Stato di Roma e negli Archivi di Stato di Napoli, Avellino, Bari, Benevento, Brindisi e Campobasso.

Volume I  

Volume II

 

Volume III

 

**********

 Fonti per la storia del brigantaggio postunitario conservate nell' Archivio Centrale dello Stato. Tribunali militari straordinari. Inventario

In questa fonte, che abbraccia il periodo 1862/ 66, sono riportati più di duemila fascicoli istruttori a carico di conniventi, complici o favoreggiatori di briganti. Il fondo è ricco di notizie sulle azioni criminose, sui rifugi, sulle donne legate ai briganti o sulle lettere delle persone sequestrate.

**********

 

Il brigantaggio nelle province napoletane

 

Si tratta della relazione fatta dalla Commissione d'inchiesta parlamentare  presentata alla Camera nel 1863 dai deputati Massari e Castagnola. La relazione contiene anche la legge sul brigantaggio. Il documento è di particolare interesse per la visione del brigantaggio visto da chi detiene il potere.

 

**********

Istruzione teorica ad uso delle truppe

 

Si tratta di una specie  di manuale, stampato nel 1868,  utilizzato dalle truppe ossia dai militari con specifici compiti atti ad arginare e reprimere il fenomeno del brigantaggio nelle province di Terra di lavoro, Aquila, Molise, Benevento.