welcome

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

LOGOridotto

Tabellionato

Nell’antica Roma il tabellione corrispondeva allo scrivano mentre nel medioevo, ad iniziare soprattutto in ambiente bizantino, si indicò il pubblico notaio. L’ufficio ( e la carica ) era detto tabellionato e così anche il signum ( una specie di firma) utilizzato nella sottoscrizione degli atti o dei documenti. Questa sorta di sigillo costituiva per così dire la firma del notaio e, nella sua specificità e peculiarità, garantiva l’originalità dell’atto. Il tabellionato veniva minuziosamente modellato, disegnato e realizzato, quasi sempre con grande dovizia di particolari, e ciascun soggetto, notaio o altro, utilizzava un signum specifico che nel XVIII secolo venne poi sostituito dal timbro. Ancora oggi il tabellionato è rilasciato dalla Zecca dello Stato e riporta l’emblema dello Stato italiano, il nome, il cognome, la paternità e la sede del singolo notaio. La varietà dei tabellionati altavillesi, riscontrati nei documenti da noi consultati, è riconducibile essenzialmente a tre tipologie, quella di ispirazione religiosa (con la croce o l’ ostensorio), quella detta parlante ( con il monogramma, spesso rappresentato dalle iniziali del nome del notaio) e quella di ispirazione ornamentale ( fogge floreali).

Il logo che abbiamo scelto per altavillahistorica.it è del tipo “parlante” ossia riporta il monogramma di Altavilla Historica, posizionato sui tre colli che richiamano lo stemma della cittadina, ed è stato ispirato dai tabellionati dei notai altavillesi. L’amico Luca Calandini lo ha realizzato per noi.