Stampa
Categoria principale: b5 Culti e Festeggiamenti
Categoria: b5.1 San Pellegrino M.
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Rendiconti del Sacro Deposito del Martire San Pellegrino

(1912 / 1919)

 

*  *  *  *

   Il "documento" presentato in questa sezione, unica parte superstite di un consistente archivio depositato negli ambienti adiacenti il vecchio cinema, sotto la Chiesa Madre, in gran parte smembrato e purtroppo disperso negli anni successivi al terremoto del 1980, contiene i rendiconti ossia le entrate e le uscite presentate dagli Amministratori di San Pellegrino, relativi agli anni compresi tra il 1912 ed il 1919, periodo di particolare interesse perché a cavallo del primo conflitto mondiale. Un breve carteggio che provvederemo, appena possibile, a consegnare al Parroco Don Livio Iannaccone perché sia opportunamente conservato e cutodito nell'archivio parrocchiale.

   Si tratta di prospetti sintetici di introiti ed esiti, alcuni dei quali a firma del redattore Nunziante Basso, depositati dal parroco di Altavilla e dai Responsabili del Sacro Deposito ossia dai rappresentanti delle confraternite altavillesi insieme agli Eletti all’Universitas. Rendicontare il bilancio era infatti un obbligo previsto nell’ Istrumento di donazione, contenente patti e condizioni, di Padre Giuseppe Maria Crescitelli dell’ anno 1780.

   Il rendiconto spazia da introiti derivanti dalle oblazioni raccolte nelle Americhe, alla vendita del grano e dei faggiuoli, ai lasciti degli immobili donati dalla famiglia di Teodorico Luciani ma anche alle oblate giunte dal fronte come quella di Virginio Parente. Molto variegate sono invece le uscite che vanno dalle rate per l’acquisto del nuovo organo, alle spese di manutenzione della Chiesa e ornamento dell’altare, ai fuochi pirotecnici, al compenso per la banda musicale, agli interessi di alcuni mutui contratti, al predicatore per il panegirico. Non mancano infine le spese minute come quella per il pranzo, pernottamento e compenso ai cantanti, per il trasporto in carrozza dalla stazione ferroviaria e viceversa, per l’acquisto dell’anice per i corridori nolani e per il rosolio alle ragazze cantanti sull’organo, per la guardia notturna in Chiesa, incaricata alla vigilanza dell’argenteria del Santo.

   In accompagnamento ai rendiconti vengono infine riportati gli inventari del “ Sacro Deposito” nei quali sono contenuti gli elenchi dell’argenteria costituita soprattutto da ex voto o da altre donazioni in oro.

                                                                                                        ( di Giuseppe Sabatino e Raffaele Sarti )

 

 

Rendiconti SacroDeposito SPellegrinoM 1912 1919

 

SPM rendiconto1912 00001

 

 

 

 

 

 

Rendiconto anno 1912

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPM rendiconto1913 1914 00001

 

 

 

 

 

 

Rendiconti anni 1913 e 1914

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPM rendiconto1915 1916 00001

 

 

 

 

 

 

Rendiconti anni 1915 e 1916

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPM rendiconto1917 1919 00001

 

 

 

 

 

 

Rendiconti anni 1917, 1918 e 1919

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visite: 400